SHARE
cristiano ronaldo
Cristiano Ronaldo (Twitter @Cristiano)

È stata la bomba scoppiata subito dopo la conquista della terza Champions League consecutiva da parte del Real Madrid: Cristiano Ronaldo annuncia di non esser sicuro di voler restare alla Casa Blanca. Poche settimane dopo, a pochi giorni dall’inizio del Mondiale in Russia, un’altra notizia clamorosa travolge il calcio spagnolo: Julen Lopetegui ha firmato con il Real Madrid, diventando il nuovo allenatore dei Blancos dopo l’addio di Zinedine Zidane, scatenando l’ira del presidente della federazione iberica Luis Rubiales che è immediatamente volato in Russia per licenziare l’ormai ex CT della Spagna.

Una decisione improvvisa e inaspettata che va contro anche i senatori della Roja che hanno chiesto a gran voce la permanenza di Lopetegui, in modo da esser guidati dall’uomo che li aveva portati fino ai mondiali. L’ex allenatore del Porto siederà così sulla panchina del Real Madrid sin da subito senza dover attendere il termine della manifestazione intercontinentale.

Lopetegui al Real Madrid per convincere Cristiano Ronaldo: la mossa di Jorge Mendes

Cristiano Ronaldo (Twitter @Cristiano)

Julen Lopetegui è stata una scelta a sorpresa da parte del Real Madrid. I Blancos avevano in mente ben altri nomi: da Pochettino a Allegri, fino ad arrivare a Jurgen Klopp. La decisione, però, potrebbe avere un obiettivo ben preciso: quello di trattenere nella capitale spagnola Cristiano Ronaldo. Regista dell’intricata manovra Jorge Mendes, l’agente più potente al mondo, che cura sì gli interessi dell’asse portoghese ma anche quelli di Lopetegui portato alla ribalta proprio dal procuratore quando riuscì a piazzarlo sulla panchina del Porto.

L’idea di Mendes, appoggiata anche dal Real Madrid, sarebbe quella di mettere i Blancos nelle mani di un uomo fidato come l’ex commissario tecnico della Spagna per convincere Cristiano Ronaldo a proseguire la sua carriera alla Casa Blanca. Negli anni, il procuratore portoghese ha sempre avuto grande potere nel club madrileno e con questa mossa potrebbe persuadere il cinque volte Pallone d’Oro ad emigrare dove potrebbe guadagnare di più ma conquistare meno trofei: ovvero al Paris Saint Germain, unico club a potersi permettere CR7. Lo stesso Lopetegui, qualche mese fa, aveva elogiato Cristiano Ronaldo dichiarando: “È senza dubbio uno dei migliori calciatori della storia. Ha capacità realizzative e ambizioni fuori dall’ordinario. Non ha mai abbassato la sua fame di vittorie”. 

di Emanuele Catone