SHARE
nainggolan nike roma

L’avventura di Radja Nainggolan alla Roma sembra giunta ormai al capolinea. Questione di settimane, giorni, o forse anche ore e poi potrebbe calare il sipario sull’intenso matrimonio tra il mediano belga e la società capitolina. Ad interrompere l’idillio ci potrebbe essere l’Inter del grande ex, Luciano Spalletti, prontissimo a riabbracciare anche in nerazzurro il suo vecchio pupillo. Proprio alla corte dell’allenatore toscano Nainggolan ha dato il massimo, chiudendo nel 2016/17 un’annata da 14 goal e 7 assist tra coppe e campionato. Numeri da urlo per il belga non del tutto replicati sotto la guida tecnica di Eusebio Di Francesco che ne ha modificato posizione, compiti e raggio d’azione, limitandone probabilmente le capacità offensive. Nonostante tutto la stagione dell’ex Cagliari può comunque essere archiviata come positiva e lo stesso Nainggolan ad inizio 2018 si era chiaramente espresso sul suo futuro: “Qui a Roma sto benissimo, non vedo il motivo per cui dovrei andar via. Vivo bene, sono felice, ho tutto quello che devo avere, in questi casi neanche tutti i soldi ti possono far cambiare idea. Potrei firmare a vita per la Roma, anche perché ho rinunciato a tante squadre. A meno che la società un giorno decida di cacciarmi. In questo momento sono felice qui e l’importante per me è essere felici. Firmerei a vita”. Nonostante qualche alto e basso dovuto anche alle intemperanze fuori dal campo il rapporto tra la Roma e il belga sembrava comunque destinato a continuare. Ora però le cose potrebbe cambiare.

Roma, Nainggolan pronto all’addio: l’Inter fa sul serio

L’Inter di Spalletti fa sul serio, ed appare fortemente intenzionata a rinforzare la propria mediana proprio con Radja Nainggolan. Una prima chiacchierata tra il direttore sportivo nerazzurro Piero Ausilio e l’agente del trequartista belga, Alessandro Beltrami ha preceduto il primo contatto esplorativo tra le due società, con l’Inter pronta a mettere sul piatto un’offerta concreta. A complicare ulteriormente un’eventuale permanenza di Nainggolan alla Roma ci sarebbe un improvviso raffreddamento dei rapporti tra le parti in causa. Stando a quanto riporta ‘Il Tempo’ il club giallorosso e il belga non si parlano più, se non attraverso il procuratore. Siamo quindi alle battute conclusive con Monchi e la Roma stufi dei comportamenti del calciatore e delusi dal mancato rispetto di una promessa fatta dallo stesso ragazzo al momento dell’ultimo rinnovo. A spingere definitivamente Nainggolan verso la partenza ci sarebbero inoltre il placet di Di Francesco e l’arrivo di un calciatore più giovane e con caratteristiche simili come Bryan Cristante.

Dal canto suo la Roma preferirebbe cedere il belga all’estero  per recuperare risorse ed abbassare il monte ingaggi. I giallorossi gradirebbero un conguaglio da circa 40 milioni di euro, mentre l’Inter metterebbe sul piatto 25 milioni più un giovane come Zaniolo.

Roma, perchè cedere Nainggolan?

Radja Nainggolan
Nainggolan in allenamento – FOTO: AS Roma

Con l’ombra dell’Inter che avanza sempre di più i tifosi della Roma hanno una sola domanda in mente: giusto cedere Nainggolan? Da un lato la crescita sportiva e tecnica del club giallorosso potrebbe passare dalla permanenza di campioni come il ‘Ninja‘ da affiancare a giovani di talento come Cristante e Kluivert. L’altra faccia della medaglia pone sulla bilancia buon senso e questioni meramente economiche con una cessione del 30enne Nainggolan da sacrificare sull’altare dei conti. In casa Roma aleggia infatti la sensazione che il belga abbia già dato il massimo negli ultimi 4 anni e mezzo in giallorosso, ed arrivato ormai alla soglia dei 30 anni senza ulteriori chance di crescita soprattutto economica. La cessione di Nainggolan sarebbe infatti l’occasione migliore per capitalizzare al massimo il valore del belga (già svalutato rispetto alla scorsa estate), in modo da abbassare sensibilmente il monte ingaggi e dar respiro ai conti della società, già ampiamente aiutati dalle semifinali di Champions. Difficile però ipotizzare una nuova stagione europea a questi livelli, motivo per cui l’addio di una pedina economicamente importante come il belga potrebbe far comodo sin da subito anche in ottica futura.

Il ‘rischio’ più grande per la Roma nell’operazione Nainggolan-Inter rimane proprio la destinazione del belga. In questo modo infatti i giallorossi andrebbero a rinforzare una diretta concorrente per i piazzamenti Champions con un calciatore da 33 reti e 29 assist in 203 gare con la casacca dei capitolini.