SHARE
Pione Sisto Lazio mercato

Mondiale e mercato. Sono queste le due parole che accompagneranno, quantomeno per il prossimo mese, l’estate calcistica. Russia 2018 sarà infatti, per alcuni calciatori, un’importante vetrina per mettersi in mostra e attirare su di sé le attenzioni di qualche club. Insomma, sono tanti i giovani talenti che hanno nella rassegna iridata la grande occasione per trovare la loro definitiva consacrazione. Uno di questi è, senza alcun dubbio, Pione Sisto. Anche se sul danese del Celta Vigo ha già messo gli occhi la Lazio.

Pione Sisto l’erede di Anderson?

I biancocelesti sono alla ricerca di un sostituto di Felipe Anderson, il cui futuro sembra essere sempre più lontano da Formello. Il brasiliano infatti è finito delle mire del West Ham e sembra oramai considerare conclusa la sua avventura nella Capitale. Ed ecco che, per caratteristiche, l’esterno classe ’95 potrebbe raccoglierne tranquillamente l’eredità. C’è però da convincere il Celta Vigo, che per il 23enne chiede una cifra che si aggira attorno ai 20 milioni di euro. E, con il Mondiale alle porte, il prezzo potrebbe anche salire. Insomma, il rischio, nel caso in cui Pione Sisto dovesse essere tra i protagonisti del Mondiale, è quello di una vera e propria asta tra le pretendenti. Ed è questo che la Lazio vorrebbe agire d’anticipo, chiudendo la trattativa il prima possibile. Ipotesi però tutt’altro che semplice.

Pione Sisto, la freccia danese

Ala sinistra, ala destra e trequartista: sono questi tutti i ruoli che può ricoprire l’esterno danese, che è un vero e proprio jolly offensivo. Classe ’95, Pione Sisto nasce in Uganda, ma da piccolo si trasferisce in Danimarca. La sua carriera ha inizio tra le fila del Tjorring, piccola formazione dilettante, per poi continuare al Midtjylland, uno dei club più importanti e rinomati del Paese scandinavo. Ed è in questa squadra che inizia a mettersi in mostra. Velocità, rapidità, tecnica, duttilità, potenza nel tiro e precisione nei passaggi: si tratta davvero di un giocatore moderno. Le sue prestazioni nel campionato danese attirano le attenzioni del Celta Vigo, che, nell’estate del 2016, sborsa 6 milioni per acquistarlo. Nel campionato spagnolo le caratteristiche dell’afro-danese diventano ancora più chiare, come dimostrano i suoi 11 gol e i suoi 14 assist. Anche in nazionale Pione Sisto viene tenuto in grande considerazione. Christian Eriksen lo ha già nominato suo erede. Insomma, il futuro è dalla sua parte. Russia 2018 sarà la sua grande occasione. Alla Lazio il compito di mettere al segno il grande colpo. Prima che sia troppo tardi.