SHARE
Chiesa Napoli
Federico Chiesa fonte: profilo Twitter Fiorentina

Federico Chiesa piace da sempre al Napoli. Il presidente De Laurentiis, in prima persona, ha sempre provato a strappare dalla Fiorentina l’asso del calcio italiano, figlio di Enrico. La valutazione del club viola è molto alta e così la società partenopea, secondo l’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, avrebbe inserito nella trattativa anche i giovani Rog e Ounas più 50 milioni di euro. Ma i Della Valle sono imprenditori ostici e non è facile trattare con loro. Negli ultimi mesi l’esplosione di Chiesa è sotto gli occhi di tutti con il giovane esterno viola che ha conquistato anche la prima convocazione in Nazionale maggiore.

Lo scorso ottobre lo stesso De Laurentiis, ospite del Caffè Paszkowski in piazza della Repubblica,  rilasciò dichiarazioni importante sul giovane Chiesa: “L’ho chiesto ai fratelli Della Valle. Più volte. Poi l’ho chiesto a Corvino e mi ha detto di no. Quindi anche all’amministratore delegato. A tutti ho detto, se lo dovete vendere avvisatemi, almeno, tra amici. Gliel’ho chiesto anche 20 giorni fa. Nessuno mi ha mai fatto un prezzo. Ma i Della Valle sono bravi nel loro mestiere, il che mi fa pensare che sarà un prezzo alto”.

Napoli, papà Enrico ha le idee chiare

Lo stesso Chiesa senior,  giocatore del Parma e della Nazionale italiana negli anni ’90, ha rivelato ai microfoni di Rmc Sport l’obiettivo di suo figlio Federico: “L’importante è che Federico si diverta. Quando mi disse che voleva fare il calciatore non ho avuto nessuna preoccupazione. Che sia calcio o un’altra disciplina poco importa. Bisogna fare sport per stare insieme, comunicare con gli altri e non chiudersi. Senza ovviamente perdere di vista lo studio. Se Federico avesse scelto un altro sport, non gli avrei detto niente. Lui ha sempre avuto la passione per il calcio e questo è stato importante nella sua crescita”.