SHARE
Svezia-Inghilterra cronaca e tabellino
Svezia-Inghilterra (Twitter @SpursOfficial)

Penultimo quarto di finale al Mondiale di Russia 2018Svezia-Inghilterra è il match che decide la prima semifinalista del lato destro del tabellone della competizione. Dopo una prima fase di studio, con gli inglesi che mantengono il pallino del gioco, sono proprio i Tre Leoni a passare in vantaggio. Al 29′ Ashley Young batte un corner tesissimo, sul cross si butta Maguire che incorna di testa e trafigge il portiere Olsen. Nell’ultimo minuto della prima frazione, Sterling ha la grandissima chance per il raddoppio. Il calciatore del Manchester City si invola da solo verso la porta, prova a saltare l’estremo difensore svedese che è però bravissimo a sporcare il pallone e a rendere vana la maxi occasione britannica.

Nella ripresa, la Svezia parte subito forte. Al 47′ Berg sfrutta uno spiovente in area e sovrasta in elevazione Young, ma la parata in tuffo di Pickford è strepitosa. È, però, solo una fiammata gialla prima della ripresa del potere dell’Inghilterra che al 58′ raddoppia. Azione insistita dei Tre Leoni, la palla arriva arriva fuori area a Lingard che crossa di prima intenzione e trova un solitario Dele Alli che di testa supera Olsen. Tre minuti dopo la doccia fredda, gli scandinavi vanno ad un passo dall’accorciare le distanze. Triangolo magico Toivonen-Berg-Claesson con quest’ultimo che calcia a botta sicura; Pickford è, però, ancora una volta un gatto a tuffarsi e cacciare via la sfera dall’angolino. La partita scorre veloce fino al fischio finale dell’arbitro Kuipers.

Svezia-Inghilterra, il migliore e il peggiore della partita

MIGLIORE IN CAMPO – Palma di MVP per Jordan Pickford. Il portiere dell’Inghilterra, dopo esser stato protagonista dagli undici metri contro la Colombia, si ripete anche con la Svezia. Tre parate straordinarie, prima per preservare l’1-0 e poi per evitare che gli scandinavi accorcino le distanze. La sensazione è che gli inglesi abbiano finalmente trovato un estremo difensore di assoluta affidabilità.

PEGGIORE IN CAMPO – Ola Toivonen. L’attaccante della Svezia non è mai pericoloso in zona gol. Impacciato, macchinoso quando ha la palla tra i piedi non è di supporto al compagno di reparto Berg.

Svezia-Inghilterra, il tabellino del match

Svezia (4-4-2): Olsen; Krafth (84′ Jansson), Granqvist, Lindelof, Augustinsson; Claesson, Larsson, Ekdal, Forsberg (64′ Olsson); Toivonen (64′ Guidetti), Berg. All. Andersson

Inghilterra (3-5-2): Pickford; Stones, Maguire, Walker; Trippier, Dele Alli (76′ Delph), Henderson (84′ Dier), Lingard, Young; Sterling (90′ Rashford), Kane. All. Southgate

Marcatori: 29′ Maguire (I), 58′ Dele Alli (I).

Ammoniti: 86′ Meguire (I), 86′ Guidetti (S).

Espulsi: nessuno.

di Emanuele Catone