SHARE
Brasile-Messico cronaca e tabellino
Brasile-Messico (Twitter @CBF_Futebol)

Tanto geniale palla al piede quanto irritante e sopra le righe nei confronti degli avversari. Questa la sintesi perfetta di Neymar, fenomeno del Brasile che anche in questo Mondiale 2018 sta alternando sul rettangolo verde grandi prove ed urla ai limiti dell’esagerazione. Il suo atteggiamento in campo è infatti oggetto di critiche aspre da parte degli avversari a causa del suo vizio di ‘accentuare’ cadute e contrasti di gioco. Dribbling, contatto (a volte lieve) e caduta è infatti la sequenza preferita da Neymar che proprio oggi ha incassato anche il rimprovero di Claudio Gentile: “Quello che gli avrei fatto se avessi dovuto marcare io Neymar? Non lo posso dire… Ma sicuramente avrei cercato di convincerlo a fare la persona seria”. L’ex difensore azzurro è solo l’ultimo di una lunghissima lista di haters. Le sceneggiate sopra le righe di Ney sono state spesso oggetto di meme divertenti e sfottò anche sul web dove ormai è diventato una star. Nonostante tutto va comunque detto che Neymar è il calciatore più ‘picchiato’ di questo Mondiale con la bellezza di 29 falli subiti.

Brasile, il record di minuti di Neymar: quanto tempo rimane a terra?

L’emittente tv svizzera ‘Rts’ ha calcolato il tempo esatto in cui Neymar è rimasto a terra. Dei 360 minuti giocati fino a questo momento nei Mondiali in Russia, il brasiliano ne ha trascorsi 13 e 50 secondi per terra. A livello statistico Neymar ha quindi vissuto quasi il 4% del proprio campionato del mondo sul verde prato del campo da gioco. Nonostante tutto va comunque ribadito che fin qui la stella del Brasile di Tite ha incassato la bellezza di 5,8 falli a partita staccando nettamente il secondo in questa particolare classifica, Isco, che si è fermato a 4,8. A chiudere il podio c’è Hazard con 4,7 mentre Messi e Ronaldo si fermano rispettivamente a 4 e 3,7.