SHARE
Colombia-Inghilterra cronaca e tabellino
Colombia-Inghilterra (Twitter @SpursOfficial)

Colombia-Inghilterra è il match che chiude il quadro degli ottavi di finale del Mondiale di Russia 2018. I sudamericani si sono classificati primi nel Gruppo H, mentre i britannici si sono piazzati al secondo posto nel Gruppo G. Primo tempo tutto di fabbrica inglese con una pressione e un possesso palla che imbrigliano la Colombia. Le occasioni scarseggiano, con un solo colpo di testa pericoloso da parte di Harry Kane a metà tempo, ma la carica agonistica è tanta da parte di entrambe le Nazionali con anche alcuni faccia a faccia che infiammano gli animi in campo.

Al 53′ l’episodio che cambia il match. Calcio d’angolo per l’Inghilterra, Trippier mette in mezzo e C.Sanchez cintura e atterra Kane; l’arbitro non ha dubbi e fischia il penalty. Sul dischetto il bomber del Tottenham che è freddissimo a battere Ospina e insaccare il sesto gol in questo Mondiale. All’81’ i Cafeteros hanno la grandissima chance per il pareggio. Walker si addormenta palla al piede, Bacca la ruba e serve Cuadrado in contropiede che da buonissima posizione spara alle stelle. Al 93′ è ancora Yerri Mina che fa esplodere il popolo colombiano. Cuadrado batte un calcio d’angolo al centro, il difensore del Barcellona stacca altissimo sovrastando la difesa inglese e di testa mette a segno il suo terzo gol consecutivo.

Nei tempi supplementari, l’occasione capita sul sinistro di Danny Rose che sulla sinistra sbuca alle spalle di Uribe e col mancino va a pochi centimetri dal gol del 2-1 inglese.

Ai calci di rigore trionfa poi l’Inghilterra con gli errori della Colombia da parte di Uribe, che calcia sulla traversa, e Bacca, che trova la pronta risposta di Pickford. Gli inglesi troveranno ai quarti di finale la Svezia.

Colombia-Inghilterra, il migliore e il peggiore della partita

Migliore in campo – Harry Kane. L’attaccante inglese è il leader e la stella più splendente dei Tre Leoni. Si procura il calcio di rigore, lo realizza senza batter ciglio e fa a sportellate per 90 minuti con i difensori della Colombia. Utilissimo anche per la manovra inglese quando veste i panni del playmaker.

Peggiore in campo – Radamel Falcao. Il bomber della Colombia tocca un numero di palloni che si possono contare su due mani. Prova dimenarsi per cercare spazio, ma senza effetto. El Tigre diventa un gattino di fronte al muro inglese.

Colombia-Inghilterra, il tabellino del match

Colombia (4-3-2-1): Ospina; Arias (115′ C.Zapata), Mina, D.Sanchez, Mojica; Barrios, C.Sanchez (78′ Uribe), Lerma (61′ Bacca); Cuadrado, Quintero (88′ Muriel); Falcao. All. Pekerman

Inghilterra (3-5-2): Pickford; Walker (113′ Rashford), Stones, Maguire; Trippier, Alli (80′ Dier), Henderson, Lingard, Young (101′ Rose); Sterling (87′ Vardy), Kane. All. Southgate

Marcatori: 57′ Kane rig. (I), 93′ Mina (C).

Ammoniti: 40′ Barrios (C), 52′ Arias (C), 53′ C.Sanchez (C), 56′ Henderson (I), 63′ Falcao (C), 64′ Bacca (C), 69′ Lingard (I), 117′ Cuadrado (C).

Espulsi: nessuno.

Rigori: Falcao (gol), Kane (gol), Cuadrado (gol), Rashford (gol), Muriel (gol), Henderson (parato), Uribe (traversa), Trippier (gol), Bacca (parato), Dier (gol).

di Emanuele Catone