SHARE
Svizzera-Costa Rica
Svizzera-Costa Rica, il gol di Dzemaili - FOTO: Twitter @diario_cambio

È una bella partita Svizzera-Costa Rica. Al Nižnij Novgorod Stadium è subito una gara viva, per quello che è l’incontro della terza giornata del gruppo E: gli elvetici ci provano già al 4′ con Xhaka, rimpallato dalla difesa avversaria. Ma i centroamericani rispondono con un palo di testa colpito da Borges. La Costa Rica non mostra alcun timore reverenziale ed agisce da fuori con Colindres, il cui tiro manca di poco lo specchio della porta. Gli uomini di Vladimir Petkovic sembrano faticare a riorganizzarsi ed al 10′ subiscono un’altra iniziativa di Colindres, che centra la traversa. Il gioco offensivo della Svizzera stenta a carburare, e i rossocrociati risultano pericolosi con sortite offensive da dietro. È Gavranovic a provarci al 17′ dopo un contropiede, con la palla che si spegne a lato. La Costa Rica però ribatte ancora una volta con Oviedo, il quale impegna severamente Sommer due minuti dopo.

Anche la selezione allenata da Ramirez è chiamata a difendersi: al 24′ Akanji rimpalla provvidenzialmente in angolo una conclusione di Colindres. La svolta del match arriva al 31′ con una bella azione manovrata dalla destra. Shakiri dal centro apre per l’accorrente Lichtsteiner. L’ex juventino pennella in mezzo per Embolo, la cui torre viene sfruttata al meglio da Dzemaili in inserimento. Il destro violento del centrocampista del Bologna finisce irrimediabilmente in porta per il vantaggio della Svizzera. Passano due istanti e sempre Dzemaili sfiora il raddoppio. Ci pensa il suo compagno di club, Giancarlo Gonzalez, a sventare tutto. Il primo tempo si chiude sull’1-o per la Svizzera.

Svizzera-Costa Rica, emozioni nel finale

Nella ripresa le cose non sembrano cambiare. La compagine europea si presenta decisa a non fare sconti agli avversari, che però al 56′ pescano il pareggio di testa con Waston. Bello lo stacco che brucia il diretto marcatore Borges e che vale l’1-1. La seconda frazione di gioco scorre via con diverse sostituzioni da una parte e dall’altra e con meno emozioni rispetto al primo tempo. Sembra che la Svizzera si accontenti e che i centroamericani possano consolarsi con il loro primo punto ai Mondiali 2018, ma Drmic segna all’88’ con una bella conclusione angolata. La Costa Rica non ci sta ed il suo meritato punto lo trova al 93′ su rigore di Bryan Ruiz. Ma agli ottavi vanno Shaqiri e compagni, assieme al Brasile vincitore del girone.

Svizzera-Costa Rica 2-2 tabellino

SVIZZERA (4-2-3-1): Sommer; Lichtsteiner, Schär, Akanji, Rodriguez; Behrami (60′ Zakaria), Xhaka; Shaqiri (81′ Lang), Dzemaili, Embolo; Gavranovic (69′ Drmic). A disposizione: Burki, Mvogo, Djourou, Moubandje, Elvedi, Lang, Zakaria, Fernandes, Freuler, Seferovic, Drmic. Commissario tecnico: Vladimir Petkovic.

COSTA RICA (5-4-1): Navas; Gamboa, Acosta, Waston, Gonzalez, Oviedo; Ruiz Borges, Guzman, Colindres (81′ Wallace); Campbell. A disposizione: Moreira, Pemberton, Duarte, Calvo, Gutierrez, Smith, Tejeda, Azofeifa, Venegas, Wallace, Bolaños, Ureña. Commissario tecnico: Oscar Ramirez.

ARBITRO: Clement Turpin (Francia)

NOTE: Ammoniti Gamboa, Campbell, Lichtsteiner, Zakaria, Schar

MARCATORI: 31′ Dzemaili (S), 56′ Waston (C), 88′ Drmic (S), 93′ rig. Ruiz (C)