SHARE
Francia Italia fonte Twitter
Francia Italia

L’Italia cade a Nizza. Dopo la vittoria di misura contro l’Arabia Saudita gli uomini di Mancini si arrendono alla immensa qualità di Mbappé e Dembele (e non solo), capaci di mettere in difficoltà in qualsiasi momento la retroguardia azzurra. Male il centrocampo italiano composto da Jorginho, Mandragora e Pellegrini che hanno commesso tanti errori nel corso della sfida contro i transalpini. Bene, invece, sulla sinistra Federico Chiesa, schierato dal primo minuto al posto di Insigne ed autore di vivacità dalle parti di Pavard. L’Italia ha così sofferto le continue accelerazioni dei velocisti offensivi francesi. Infine, nella ripresa il tiro a giro dell’attaccante del Barcellona Dembele è un vero e proprio capolavoro.

Il migliore in campo tra Francia-Italia è stato, senza dubbio, Kylian Mbappe: il francese classe 98 è stato autore di perpetue penetrazioni in area di rigore avversaria dando così pochi punti di riferimento all’inedita coppia difensiva composta da Caldara e Bonucci.

Il peggiore in campo, invece, è stato il debuttante Mandragora. Il giovane centrocampista del Crotone, di proprietà della Juventus, è apparso molto emozionato e poco preciso nelle due fasi di gioco commettendo di conseguenza errori grossolani.

Francia-Italia 3-1, il tabellino del match

Francia (4-3-3): Lloris; Pavard, Rami, Umtiti, Hernandez (60′ Mendy); Tolisso (76′ Matuidi), Pogba (85′ N’Zonzi), Kanté; Mbappé (83′ Thauvin), Griezmann (76′ Giroud), Dembelé (70′ Lemar). A disp.: Areola, Mandanda, Kimpembe, Sidibé, Varane, Fekir. CT: Didier Deschamps

Italia (4-3-3): Sirigu; D’Ambrosio (73′ Florenzi), Bonucci, Caldara, De Sciglio; Pellegrini (63′ Cristante), Jorginho (78′ Bonaventura), Mandragora; Berardi (73′ Insigne), Balotelli (85′ Belotti) Chiesa (87′ Zappacosta). A disp.: Donnarumma, Perin, Rugani, Romagnoli, Criscito, Baselli, Politano. CT: Roberto Mancini

Marcatori: 8′ Umtiti, 29′ rig. Griezmann, 34′ Bonucci, 63′ Dembelé

Arbitri: Anthony Taylor (Eng)
Assistenti: Lee Betts (Eng) – Adam Nunn (Eng)
Quarto Ufficiale: Craig Pawson (Eng)

Ammonizioni: Pellegrini