SHARE
Serbia Svizzera Russia 2018
Fonte Foto: @bet365_it

Serbia-Svizzera 1-2. Gli elvetici rimontano lo svantaggio iniziale firmato da Mitrovic grazie alle reti, entrambe nel secondo tempo, di Xhaka e Shaqiri. Gli uomini di Petkovic fanno un passo importante verso gli ottavi di finale, mentre la nazionale slava si giocherà il tutto per tutto nell’ultima sfida contro il Brasile, vittorioso oggi contro la Costa Rica.

Serbia-Svizzera 1-2, la cronaca del match

Pronti via e la Serbia ha subito una grande occasione con Mitrovic, che di testa impegna Sommer. È il preludio al gol: cross perfetto dalla destra di Tadic e stacco imperioso ancora di Mitrovic che sigla l’1-0. Partita sbloccata dopo soltanto 5 minuti. La Svizzera prova a reagire e ha una buona occasione che Dzemail, che però non riesce a inquadrare lo specchio della porta. I serbi riescono a controllare il match, puntando soprattutto sul possesso palla. Dopo il gol Mitrovic gioca sul velluto e tenta addirittura una rovesciata, che però finisce alta. Gli elvetici non riescono a riorganizzarsi. Il più attivo e pericoloso è sempre Dzemaili, che da due passi e dopo una grande giocata di Zuber, sbatte sul muro di Stojkovic. La Serbia però continua a rendersi pericolosa, soprattutto sui calci piazzati e con i tentativi dalla distanza. Nei minuti di recupero sponda perfetta di Milinkovic, che arma il sinistro di Tadic, la cui conclusione esce di un soffio. Un primo tempo gradevole si chiude sull’1-0.

A inizio ripresa Petkovic si gioca la carta Gavranovic. Gli elvetici provano a cambiare atteggiamento, gettandosi in avanti alla ricerca del pareggio. Pareggio che arriva grazie a una bordata di Xhaka dalla distanza su cui Stojkovic non può nulla. La partita diventa equilibrata e a tratti anche nervosa. La Serbia prova a scuotersi, ma accusa la stanchezza. La Svizzera prova invece a gestire il match con il possesso palla. Gli slavi hanno una grande occasione con un cross basso di Kolarov su cui però Mitrovic è in leggero ritardo. Le due squadre si allungano e il match si fa vibrante. A 7 minuti dalla fine l’occasione più ghiotta ce l’hanno gli elvetici con Gavranovic, ma Stojkovic è attento. Proprio mentre il pari sembra una certezza, la Svizzera trova il gol vittoria. Contropiede letale degli elvetici con Shaqiri, perfettamente lanciato in profondità da Gavranovic, che sigla l’1-2. Non c’è più tempo per la reazione serba, ma solo per la festa svizzera.

IL MIGLIORE: SHAQIRI 7 – Una prestazione, corsa, orgoglio, grinta e cuore. Un gol che vale molto di più dei tre punti. Per l’ex Inter è davvero una notte magica. Eroe.

IL PEGGIORE : SEFEROVIC 5 – Non si vede mai e non riesce a dare l’aiuto che dovrebbe dare alla Svizzera. I compagni non lo supportano, ma lui ci mette del suo. La sostituzione all’intervallo non è che la naturale conclusione. Inesistente

Serbia-Svizzera 1-2, il tabellino del match

Serbia (4-2-3-1): Stojkovic; Ivanovic, Milenkovic, Tosic, Kolarov; Milivojevic (dall’81ì Radonjic), Matic; Tadic, Milinkovic-Savic, Kostic (dal 65′ Ljajic); Mitrovic. A disp.: Veljkovic, Spajic, Rodic, Rukavina, Ljajic, Zivkovic, Grujic, Jovic,Prijovic, Rajkovic, Dmitrovic. All.: Krstakic

Svizzera (4-2-3-1): Sommer; Lichtsteiner, Schär, Akanji, Rodriguez; Behrami, Xhaka; Shaqiri, Dzemaili (dal 73′ Embolo), Zuber; Seferovic (dal 46′ Gavranovic). A disp.: Djourou, Elvedi, Moubandje, Lang, Zakaria, Fernandes, Freuler, Drmic, Embolo, Bürki, Mvogo. All.: Petkovic

Marcatori: Mitrovic al 5′, Xhaka al 52′, Shaqiri al 90′

Ammoniti: Milinkovic, Milivojevic, Matic, Mitrovic

Arbitro: Felix Brych (Ger)adr