SHARE
Argentina Croazia Fonte: Selección Argentina

Dimenticare in fretta. Questa sera l’Argentina avrà l’occasione per rimettersi in gioco affrontando alle 20 ore italiane la Croazia. Nella prima sfida del girone D Mandzukic e compagni hanno superato 2-0 la Nigeria mettendo in mostra un mix di qualità e di forza fisica. Dopo la deludente prestazione contro l’Islanda il Ct Sampaoli è pronto a fare diversi cambi di formazione, ma a sorpresa i due “italiani” Higuain e Dybala dovrebbero partire ancora una volta dalla panchina.

L’ex allenatore del Siviglia ha provato a caricare l’ambiente della “Seleccion” alla vigilia: “Questo Mondiale finora si è dimostrato molto complicato per diverse selezioni che pensavamo avrebbero vinto la prima partita. E’ successo anche a noi, ci siamo rimasti molto male per non aver vinto contro l’Islanda, e ora ci aspetta una partita difficilissima perché la Croazia è una squadra forte, la rispetto molto”. Poi ha aggiunto forti dichiarazioni su Messi dopo l’errore dagli undici metri: “Sarebbe un errore caricarlo di eccessiva pressione, mettere tutto il peso sulle sue spalle. E’ un Mondiale di milioni di persone e si vince e si perde tutti insieme. Lo spirito di gruppo ci renderà ancora più forti”.

Argentina-Croazia, le scelte di Sampaoli

Tredici partite alla guida della Nazionale argentina e tredici formazioni diverse per Sampaoli. Anche questa sera il Ct della “Seleccion” è pronto a fare cambi rispetto alla prima sfida del Mondiale. Dentro Mercado, Perez, Acuna con Salvio spostato sulla linea dei centrocampisti. Fuori Rojo, Biglia e Di Maria. Difesa a tre con Mercado, Otamendi e Tagliafico; centrocampo a quattro con Salvio e Acuna sulle fasce, mentre la diga di centrocampo sarà formata da Mascherano e Perez.  Il tandem d’attacco sarà composto ancora una volta da Messi e Aguero con Meza a supporto. Tra i pali confermato Caballero.

Argentina (3-4-3): Caballero; Mercado, Otamendi, Tagliafico; Salvio, Mascherano, Perez, Acuna; Messi, Meza, Aguero.