SHARE
Arabia Saudita Russia 2018 @SaudiNT_RU

Russia 2018 non è iniziata nel migliore dei modi per l’Arabia Saudita. Dopo la pesante sconfitta nella gara inaugurale contro la Russia, è arrivata una brutta notizia per i calciatori della Nazionale guidata dal Ct Pizzi. Durante il trasferimento a Rostov per disputare la seconda partita del girone A contro l’Uruguay, il motore dell’aereo su cui erano presenti i calciatori arabi (e non solo) ha preso fuoco. La Federazione Saudita, però, ha rassicurato tutti pubblicando un comunicato ufficiale: “La Federcalcio saudita desidera rassicurare tutti sulla sicurezza di tutti i membri dello staff della nazionale. Un’avaria tecnica del motore è stata la causa di quanto accaduto. L’aereo è atterrato pochi minuti fa a Rostov nell’aeroporto di Don e tutti adesso stanno raggiungendo la sede del ritiro”.

Arabia Saudita, l’Uruguay per continuare a sperare

Soltanto tanta paura per l’Arabia Saudita, che domani affronterà (alle 17 ore italiane)  la Nazionale allenata dal Ct Tabarez. Una sconfitta contro la Celeste porterebbe gli uomini del Ct Pizzi ad un passo dall’eliminazione al Mondiale. Sarà la terza sfida che vedrà coinvolte le due Nazionali, la prima ad un Mondiale con la “Celeste” che proverà a migliorare il gioco della prima gara vinta soltanto negli instanti finali contro l’Egitto grazie al “cabezon” di Gimenez. Oggi, invece, alle 20 ore italiane si giocherà l’altra sfida del girone A tra Russia e Egitto con Salah che dovrebbe partire dal primo minuto.

Ecco probabili formazioni di Uruguay-Arabia Saudita: “Uruguay (4-4-2): Muslera; Varela, Gimenez, Godin, Caceres; Nandez, Vecino, Bentancur, De Arrascaeta; Cavani, Suarez. CT: Tabarez.
Arabia Saudita (4-4-2): Al-Maiouf; Alburayk, Os. Hawsawi, Om. Hawsawi, Al-Shahrani; Otayf, Al-Dawsari, Al-Faraj, Al-Jassam; Al-Shehri, Al-Sahlawi. CT: Pizzi”.